Novara Basket: grandi numeri, dal mini ai grandi e dalle femmine ai maschi, che danno entusiasmo!

In un altro anno assai particolare una situazione che riesce comunque a profumare di normalità! A metà della stagione 2021/2022 Novara Basket non può non dirsi soddisfatto di quanto con il proprio staff sta facendo nei settori sia Giovanile sia Minibasket. I numeri sono quelli del pre-Covid, oltre 400 i tesserati: purtroppo qualcuno per precauzione ha preferito mettere in stand by la palla a spicchi, ma sono tantissimi i nuovi che hanno iniziato l’attività.

In ordine: la prima squadra femminile in serie C, formata unicamente da atlete Under e tutte cresciute nel settore giovanile biancorosso, si stanno giocando l’accesso ai play off e nel loro percorso hanno anche battuto la capolista del girone (fino a quel momento imbattuta); la serie D, tra le prime tre fino a Natale, ha visto sfumare il sogno fase Top per una partita persa. “Siamo estremamente soddisfatti, la femminile sta stupendo e crescendo; come primo anno la D ha fatto bene e soprattutto ha fatto esordire tanti nostri giovani” commenta il vicepresidente Enrico Marietta.
Dall’Under 13 a crescere quasi in tutte le categorie si è fatta la doppia squadra nel settore maschile e il femminile ha tutte e tre le formazioni (U13, U15 e U17): “Anche questo è un bel segnale, – dice Marietta – c’è chi sta facendo molto bene, chi sta lottando per le seconde fasi e chi ha tanto bisogno di lavorare per crescere e gli allenatori lavorano con grande entusiasmo”.
Chi forse per ora ne ha risentito di più, i più piccoli. Non per i numeri ovviamente: anche nel MiniBasket si è creata una doppia squadra laddove i bambini erano davvero tanti, ma i trofei sono fermi. Obiettivo della società è recuperare quanto “perso” finora non appena sarà possibile e soprattutto di tornare anche a viaggiare per l’Italia vivendo nuove esperienze. “I nostri corsi sono sempre aperti, soprattutto con questa speranza di veder diminuire sempre più le restrizioni, saremo lieti di accogliere ancora nuovi bambini”.
Dietro le quinte intanto in società si lavora per pensare al futuro: “Speriamo a giugno di poter organizzare la nostra festa ‘Minibasket sotto la Cupola’ per divertirci insieme con tutti i nostri bimbi in festa insieme a tanti altri di tutto il Piemonte. Da questa estate inoltre saremo presenti in città con camp specifici di basket e minibasket e potremo godere presto del campetto nel quartiere Sant’Andrea, – chiude il vice presidente – il grazie va a Fondazione De Agostini e all’amministrazione comunale per il progetto di rivalorizzazione. Su quel campetto organizzeremo tornei, sfide, occasioni per crescere insieme con la palla a spicchi. E abbiamo tante altre sorprese, per cui è importante rimanere ‘connessi’ per essere informati!”.